La NBCA istituisce una commissione contro il razzismo

0
526
Logo NBCA

La morte di George Floyd il 25 maggio a Minneapolis e i disordini civili che ne sono seguiti, hanno portato ad una dura risposta anche nel mondo del basket americano, composta in larga parta da atleti e dirigenti di colore.

La NBCA, l’associazione allenatori della NBA, ha deciso di istituire una commissione con il compito di riportare fatti di razzismo e proporre soluzioni alla lega ed alle città che ospitano le squadre.
Di tale commissione faranno parte allenatori quali Steve Kerr (Golden State Warriors), Quin Snyder (Utah Jazz), Gregg Popovich (San Antonio Spurs), Lloyd Pierce (Atlanta Hawks), J.B. Bickerstaff (Cleveland Cavaliers) ed ex allenatori (o attualmente non operativi) come David Fizdale e Stan Van Gundy.
Da ultimo prenderà parte ai lavori anche Rick Carlisle (allenatore dei Dallas Mavericks) in qualità di presidente della NBCA, il quale ha dichiarato:

In qualità di allenatori NBA, guidiamo gruppi di persone per lo più composte da afro-americani, e sentiamo e condividiamo tutto il loro disgusto, frustrazione e senso di impotenza  e di rabbia”.

Ecco il comunicato della NBCA:

 “Gli eventi degli ultimi giorni, con la brutalità della polizia e le manifestazioni di razzismo, sono disumani e intollerabili. Come gruppo eterogeneo, abbiamo la responsabilità di prendere posizione e dare a voce a coloro i quali non sentono la nostra stessa sicurezza di poter parlare. L’omicidio a sangue freddo di George Lloyd ha traumatizzato il nostro paese, ma la realtà è che ogni giorno in America gli afro-americani sono un bersaglio. Noi coach non possiamo trattare questa vicenda come un caso isolato“.

Lavoreremo con le città NBA ed i politici locali, e  anche con le forze di polizia ad un cambiamento positivo nel clima nella nostre comunità. Abbiamo la forza e la piattaforma per per fare la differenza, e le useremo“.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here