La ripresa della NBA costerà 150 milioni di dollari

0
873
Adam Silver commissioner NBA

Il soggiorno per le 22 squadre che si ritroveranno nella “bolla di Orlando” è tutt’altro che economico: 150 milioni di dollari complessivamente. Il presidente Adam Silver lo aveva già preannunciato nel comunicato relativo alla ripresa dell’NBA:

Tornare in campo dal punto di vista economico non è poi così conveniente, ma sentiamo l’obbligo verso il nostro sport e verso il nostro mondo di trovare una nuova normalità”.

Tale spesa ammonta ad 1.5 milioni per ogni giorno passato al Walt Disney Resort più i sette campi messi a disposizione per gli allenamenti, le tre arene per le partite, i pasti, i test per il coronavirus ed ogni altro tipo di supporto medico, della sicurezza e dei trasporti.

C’è da sottolineare, però, che i 150 milioni (che in parte verranno ricoperti dai diritti televisivi delle partite e dei play-off) serviranno a far diventare la “bolla di Orlando” il posto più sicuro di tutti gli Stati Uniti.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here