Perugia: A Dimaro il Napoli batte i grifoni 4-1

0
126

Ancora più dura prova il Perugia dopo i due primi successi contro due squadre dilettantistiche. Ieri alle 18 i rossoneri di Fabrizio Castori hanno affrontato il Napoli a Dimaro, terzo posto nell’ultima Serie A, dopo aver sognato di vincere lo scudetto. Quindi, per Angela e le sue coorti, è una vetrina importante per convalidare il livello di prontezza raggiunto finora contro avversari di livello superiore, anche se con un po’ di mal di testa. Ma vediamo come Perugia è arrivata a questo appuntamento. Nelle scorse ore hanno attirato una certa attenzione alcune indiscrezioni sul futuro di Cristian Dell’Orco, che è il fulcro assoluto del reparto difensivo, contestato da Reggina e Pisa.

Il giocatore non sembra in uscita e sarà parte integrante del programma tecnico della prossima stagione, in cui Burrai e Chichizola saranno assenti per via delle cessioni rispettivamente a Pordenone e Parma. C’è un divario tecnico tra le due squadre, ma nessuno ha provato a sfigurare, nemmeno in amichevole

I biancorossi erano ancora incompleti nella terza prova del precampionato, sembravano un cantiere aperto, riuscivano a mostrare una buona organizzazione del gioco, ma dovevano stare più in alto rispetto alla squadra azzurra che giocherà nel prossimo campionato. ed Esperienza Bow League

A Dimaro il Napoli ha vinto 4-1 grazie alla grande esperienza e qualità del proprio staff, ma Perugia come rosa è ancora incompleta, gioca ancora bene e in ogni situazione temendo che l’avversario sia nella prossima sessione di Champions League. Tuttavia, le biancorosse hanno mostrato una buona organizzazione del gioco, che fa ben sperare per l’inizio del campionato

Castori ha tenuto a riposo Dell’Orco e ha lanciato il giovane croato Vulikic nella difesa a tre composta anche dai compagni da Sgarbi e Curado; centrocampo con Casasola, Kouan, Onishenko, Iannoni ed Angori; Dembelè e Melchiorri in attacco. Spalletti manda in campo una buona formazione con parecchi titolari, con il trio d’attacco composto da Lozano, Osimhen e Kvaratskhelia.

Formazione del Perugia: Gori; Sgarbi, Curado, Vulikic; Casasola, Kouan, Onishenko, Iannoni, Angori; Dembelé, Melchiorri. A disposizione: Bulgarelli, Moro, Rosi, Righetti, Baldi, Sulejmani, Lunghi, Ghion, Di Chiara, Giunti, Cicioni, Vano, Lo Giudice. All. Castori

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here